Quando l’impresa attrae le persone giuste: storytelling, autenticità e un ambiente di lavoro appagante

Indice

Condividilo sui social

Il tema della scarsità di talenti e degli strumenti che si fanno avanti per reclutarli e trattenerli in azienda
sono temi che Forpin nella sua attività formativa e consulenziale in ambito Risosre umane, affronta quotidianamente. Ogni giorno infatti l’ente di Formazione di Confindustria coinvolge nelle proprie attività sia le nuove generazioni di futuri talenti, sia le aziende del territorio piacentino, ascoltando e raccogliendo le necessità quotidianamente esigenze e necessità. Sono stati proprio i ragazzi che frequentano i corsi di formazione superiore a esprimere la propria preferenza per la comunicazione online: secondo loro le imprese dovrebbero raccontare la vita dell’impresa per trasmettere i valori aziendali. Per realizzare una vera e propria connessione tra i futuri talenti e le realtà piacentine Forpin ha chiesto all’esperto di comunicazione aziendale Fulvio Julita quali strumenti online risultano essere più efficaci per raggiungere questo scopo.

 

Siamo di fronte ad un scenario/contesto/mercato in piena evoluzioni nel quale si fanno avanti strumenti e metodologie nuove per questo abbiamo deciso di allargare le nostre vedute chiedendo un punta di vista a Fulvio Julita, Digital strategist, si occupa di narrazione d’impresa applicata a strategie di marketing digitale; consulente, formatore, speaker. Autore del libro “RACCONTARSI ONLINE. Dal freelance alle piccole e medie imprese: storytelling per il marketing digitale” (Hoepli editore).

Perché le imprese faticano a trovare i candidati adatti alle loro esigenze?

Viviamo un’epoca in cui le imprese trovano particolare difficoltà ad attrarre candidati per molti ruoli aziendali. La competizione non riguarda le sole figure qualificate, ma anche posizioni dai requisiti più modesti. Il fenomeno si è reso più evidente nel periodo successivo alla pandemia di Covid.

Come riferisce Il Sole 24 Ore, le cause sono note: da un lato, esiste una reale carenza di candidati, soprattutto quando si cercano persone con competenze STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). Dall’altro lato, c’è un sistema educativo che non si integra efficacemente con il mondo del lavoro e che non attribuisce la dovuta priorità alle esigenze del settore produttivo.

In questo contesto si rivela essenziale per le imprese coltivare un’efficace strategia di employer branding, predisporre cioè un insieme di attività di promozione focalizzate sulla reputazione dell’impresa come datore di lavoro: l’obiettivo è attrarre, motivare e trattenere le persone giuste all’interno dell’organizzazione, valorizzando l’identità aziendale nel mercato del lavoro.

D’altronde basta mettersi nei panni di un recruiter alla ricerca di profili professionali da inserire nell’organico aziendale; oppure in quelli di un responsabile delle risorse umane (HR), tra i cui interessi c’è l’offrire un’esperienza lavorativa gratificante al personale.
Quanto beneficerebbe il loro lavoro se fossero noti – sia al mercato, sia alle persone dell’azienda – l’identità, la storia e i valori del marchio per cui recruiter ed HR operano?
Giusto perciò chiedersi come diffondere l’identità dell’impresa e l’identificazione con i principi di un posto di lavoro.

Nel libro “Raccontarsi online” (Hoepli editore), ho affrontato questo tema proponendo una formula efficace e accessibile a tutti: la narrazione.
Condividere online episodi, conoscenze, traguardi e soluzioni ai problemi dei clienti contribuisce a nutrire la consapevolezza di tutto ciò che riguarda l’azienda, arrivando non solo ai clienti, ma anche ai dipendenti e ai potenziali candidati, in particolare ai giovani delle generazioni millennial e Z. Nativi digitali e sempre connessi, questi ultimi in particolare aspirano a posti di lavoro stimolanti e cercano in Rete indizi sulla personalità dell’azienda.

storytelling aziendale a Piacenza
Realizzazione di un video per lo storytelling insieme ai ragazzi del percorso IFTS Amministrativo

Grazie ad uno storytelling accuratamente costruito, le aziende riescono a creare legami emotivi con le persone, trasmettono l’essenza di un ambiente lavorativo appagante, motivante e pieno di opportunità, fondato sull’affinità di valori condivisi. Il segreto dell’appeal di grandi brand internazionali, la cui reputazione precede l’interazione diretta, risiede proprio in questo. Le piccole e medie imprese italiane possono trarre ispirazione dagli esempi di successo, valorizzando il proprio patrimonio di storie e costruendo una narrazione incentrata sull’autenticità e sui valori. Si guardi ai marchi noti per la loro filosofia, come Google e Tesla per l’innovazione, Patagonia per l’impegno nella sostenibilità e Dove per la promozione dell’inclusività.

Incoraggiare la partecipazione dei dipendenti nello storytelling aziendale può fare la differenza, ad esempio con un blog aziendale o canali social dove possano condividere esperienze lavorative e successi. Ciò dimostrerebbe l’attenzione dell’azienda verso i propri collaboratori, rafforzando il senso di appartenenza. Sarà chiaramente necessario stabilire delle regole condivise e fornire una formazione adeguata al personale, affinché sappia comunicare bene e in linea con l’identità dell’azienda. In questo modo, si garantisce coerenza e qualità nel progetto di comunicazione.

La competitività di un’impresa sul mercato si basa anche su queste iniziative, sull’abilità di valorizzare le risorse umane per attrarre altri professionisti adeguati. Prendersi cura dei collaboratori con la condivisione e il coinvolgimento attivo nella narrazione aziendale è un elemento chiave. L’engagement dei dipendenti e la promozione dei valori aziendali aiutano a creare un ambiente lavorativo gratificante, inoltre influenzano positivamente la produttività e la reputazione dell’impresa.

Le aziende che puntano sull’employer branding attirano e mantengono i migliori talenti, assicurandosi un vantaggio competitivo nel mercato globale. La sinergia tra il top management e l’HR diventa in tal senso fondamentale per affrontare le sfide del mercato e garantire un futuro prospero all’impresa.

Scuola di formazione di Confindustria Piacenza

Seguici su
Contattaci

Scrivici una mail, un responsabile ti contatterà.

Ti potrebbe interessare anche
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Quali newsletter ti piacerebbe ricevere?