Spazi confinati: formazione e addestramento per la sicurezza nelle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati

Decreto 177 del 2011 disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati. Il principale requisito richiesto per poter svolgere qualsiasi attività in questo ambito, è l’avvenuta effettuazione di attività informativa e addestrativa di tutto il personale e del datore di lavoro ove impiegato per attiivtà lavorative.
Destinatari:
Preposti (anche Rappresentanti del Datore di Lavoro Committente) e lavoratori che sovraintendono alle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

CONTENUTI

Parte teorica

  • Normativa di riferimento (D.Lgs 81/08 artt, 66, 121 e All. IV p. 3 – D.P.R. 177/11).
  • Definizione di spazio confinato o sospetti di inquinamento con esempi di mansioni e possibili attività svolte.
  • Pericoli legati allo spazio confinato (anossia; gas, fumi, vapori tossici; liquidi; incendio, esplosione; residui  di  lavorazione che possono fermentare, reagire, ecc.; polvere; microclima; caduta dall’alto; claustrofobia).
  • Valutazione dei rischi legati all’esposizione dei lavoratori ai pericoli.
  • Responsabilità del Committente e delle ditte appaltatrici.
  • L’art. 26 e il DUVRI: la verifica della idoneità delle imprese, degli operatori e degli addetti al soccorso.
  • Compiti e responsabilità del preposto, del sovraintendente e dell’assistente.
  • Informazione, Formazione e Addestramento. Evidenza e verifica prima dell’inizio dei lavori.

Parte pratica

  • Individuazione delle misure di prevenzione e protezione con esempi pratici:
    • procedure ed istruzioni operative (permessi di lavoro, check list per l’ingresso) strumenti e metodi per individuare la presenza di sostanze pericolose utilizzo della strumentazione per l’analisi dell’atmosfera presente nello spazio confinato (con prova pratica)
    • apprestamenti di sicurezza (linee vita ecc. )
    • addestramento per l’utilizzo dei DPI di terza categoria (con prova pratica): maschera facciale e imbracatura di sicurezza
  • Gestione delle emergenze – Prevenzione e salvataggio all’interno degli spazi confinati:
    • Piano e procedure di emergenza
      per un incendio esplosione
      per intervento di primo soccorso (cenni per anossia, gas tossici, ecc)
      per una calata rapida o recupero rapido di un infortunato (incosciente)
    • Comunicazione e organizzazione del soccorso
    • La percezione del rischio e il ruolo del gruppo nella gestione
    • Simulazione in piccoli gruppi di valutazione del rischio, monitoraggio aria, verifica e controlli da mettere in atto prima dell’intervento in ambiente confinato.
    • Elaborazione di procedure di accesso ed emergenza.

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA

Varie

Sede, date e orari

Parte teorica: Confindustria Piacenza – Via IV Novembre, 132 – Piacenza (Palazzo Cheope, 2° piano)
Parte pratica: Teco – Via F.lli Magni – Fiorenzuola d’Arda (PC)

12 febbraio 2018 – parte teorica e pratica
8 ore – 8.30-12.30 e 14.00-18.00

Quota di partecipazione

190,00 € + IVA aziende associate Confindustria o LAA (comprensivo del materiale didattico)
270,00 € + IVA aziende non associate Confindustria o LAA (comprensivo del materiale didattico)

Per iscriversi

Per iscriversi al corso basta scaricare il modulo di iscrizione (pdf editabile), compilarlo e inviarlo a ballotta@forpin.it oppure via fax al 0523 452680

Gionata Ballotta sarà lieto di assistervi al 0523 450412

L’attestato

Verrà rilasciato un attestato che certificherà la frequenza al corso ed il superamento della verifica finale.

Vuoi approfondire? puoi farlo così

  • Chiamaci subito al 0523 450412 o scrivi a ballotta@forpin.it,
    ti risponderemo al più presto.
  • Se ci mandi un messaggio usando il bottone qui sotto, ti iscrivi anche alla newsletter e riceverai le notizie a te dedicate.